Dal PNRR, 2miliardi e 400milioni per rilancio comparto turistico

06/08/2021

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) è stato approvato con Decisione del Consiglio dei Ministri ECOFIN UE del 13 luglio 2021. Ai progetti d’investimento in materia di turismo Missione 1, Componente C3 “Turismo e cultura” sono assegnati complessivi 2miliardi e 400milioni di euro.

L’allegato alla Decisione Ecofin definisce obiettivi e tempi dei progetti di investimento e di riforma prospettata nel PNRR presentato dal Governo ad aprile 2021.

Gli investimenti hanno il duplice obiettivo di innalzare la capacità competitiva delle imprese e di promuovere un’offerta turistica basata su sostenibilità ambientale, innovazione e digitalizzazione dei servizi. Le azioni includono il miglioramento delle strutture ricettive e dei servizi collegati, la realizzazione di investimenti pubblici per una maggiore fruibilità del patrimonio turistico, il sostegno al credito per il comparto turistico e incentivi fiscali a favore delle piccole e medie imprese del settore.

I principali interventi sono il Digital Tourism Hub, il Fondo integrato per la competitività delle imprese turistiche, il progetto Caput Mundi – New generation EU per i grandi eventi turistici e la riforma dell’Ordinamento delle professioni delle guide turistiche.

Turismo 4.0 – Digital Tourism Hub
Attraverso l’Hub digitale s’intende creare un ecosistema turistico integrato composto da operatori turistici, imprese, stakeholders istituzionali, capace di supportare le scelte del turista nella pianificazione della destinazione e del viaggio. L’obiettivo prioritario è quello di aggregare e valorizzare l’offerta turistica attraverso strumenti di data analytics e intelligenza artificiale.

Fondo integrato per la competitività delle imprese turistiche
Con la costituzione dei fondi per la competitività si intende realizzare un sistema organico di strumenti, che consentiranno di rendere disponibili risorse finanziarie a favore degli investimenti del settore turismo.

Caput Mundi – New Generation EU per i grandi eventi turistici 
Il progetto  definisce un processo innovativo di valorizzazione del patrimonio turistico, culturale di Roma e del Lazio sfruttando il volano del prossimo Giubileo 2025.

Gli interventi (vedi elenco) mirano ad aumentare il numero dei complessi culturali restaurati e resi accessibili, creando valide e qualificate alternative turistiche e culturali a quelle più note. Aprire e rendere accessibili nuovi parchi e ville storiche, accrescere l’occupazione di personale qualificato per la gestione della nuova offerta turistica, valorizzare siti minori riqualificando le aree periferiche. 
In questa sezione è pubblicato l’elenco preliminare per Soggetto Attuatore degli interventi sul patrimonio turistico-culturale di Roma.
In particolare, la pubblicazione riguarderà i seguenti otto (8) Soggetti Attuatori:

  1. Soprintendenza di Roma Capitale
  2. Soprintendenza Speciale di Roma
  3. Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Provincia di Viterbo e per l’Etruria meridionale
  4. Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Frosinone e Latina
  5. Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma e per la Provincia di Rieti
  6. Parco Archeologico del Colosseo
  7. Parco Archeologico dell’Appia Antica
  8. Ministero del Turismo

Ordinamento della professione delle guide turistiche
La riforma prevista nel PNRR attiene all’ordinamento della professione delle guide turistiche con l’obiettivo di dare, nel rispetto delle competenze regionali, una maggiore uniformità e qualificazione professionale alla categoria.

PNNR TURISMO: Presentazione