Fondo accessibilità turistica

Al fine di sostenere lo sviluppo dell’offerta turistica rivolta alle persone con disabilità e favorire l’inclusione sociale e la diversificazione dell’offerta turistica, con la Legge di Bilancio n. 234 del 30 dicembre 2021, è stato istituito un Fondo con una dotazione pari a 6 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024.

Il Ministro del Turismo, di concerto con il Ministro per le Disabilità, ha ratificato il decreto interministeriale che stabilisce le modalità di accesso e fruizione al Fondo come di seguito precisato.

Oggetto
L’intervento è volto a finanziare i servizi utili al conseguimento delle certificazioni di accessibilità:

◆ UNI ISO 21902:2022;
◆ UNI CEI 17210:2021;
◆ UNI/PdR 92:2020.

Destinatari
Le categorie che potranno fare domanda di certificazione sono:

◆ esercizi alberghieri ed extra-alberghieri;
◆ stabilimenti termali;
◆ stabilimenti balneari;
◆ strutture sportive le cui discipline sono maggiormente interessate da flussi turistici.

Modalità
Gli enti certificatori abilitati a fornire i servizi necessari per il conseguimento delle certificazioni sono individuati tramite apposito Avviso pubblico.

A breve saranno condivise, invece, le specifiche utili alle aziende turistiche (v. par. “Destinatari”) per effettuare domanda di adesione al Fondo.

Eventuali richieste di informazioni/chiarimenti dovranno essere inoltrate all’ indirizzo PEC turismopertutti@pec.ministeroturismo.gov.it.

Nella seguente sezione “Normativa e Avvisi” sono presenti le info necessarie per partecipare all’iniziativa.


Le notizie relative all’avviso

TURISMO ACCESSIBILE, MINISTRI GARAVAGLIA E STEFANI: INVESTIRE IN ACCESSIBILITA’ E’ INVESTIMENTO SULLA CRESCITA DEL PAESE

Al fine di sostenere lo sviluppo dell’offerta turistica rivolta alle persone con disabilità e favorire l’inclusione sociale e la diversificazione dell’offerta turistica stessa, è stato …

Leggi di più